Basilica di Sant'Apollinare Nuovo - particolare corteo delle vergini

Ente proponente ErosAntEros

Compagnia ErosAntEros

 

DALLA LUCE DEL MOSAICO ALL'IMMAGINE PROFETICA

Primo movimento

 

ideazione e spazio Davide Sacco e Agata Tomsic

con Agata Tomsic

regia e music design Davide Sacco

drammaturgia Agata Tomsic

con la consulenza di Laura Pasquini

da una suggestione di Linda Kniffitz

 

con il contributo di Comune di Ravenna

con il sostegno di Through Landscape

 

 

A partire dal 2017 ErosAntEros decide di mettere la propria ricerca teatrale in relazione all’opera di Dante e al rapporto che egli aveva con la città che fra pochi anni celebrerà il settecentenario della morte del poeta. Decidiamo di riflettere su questa presenza che così fortemente ha segnato il territorio in cui viviamo e la cultura mondiale, e iniziamo a lavorare a un progetto poetico-musicale dedicato alla terza cantica della Divina Commedia e al rapporto che questa aveva con la città in cui è stata composta. Ci mettiamo al servizio della parola dantesca per esaltare la sua intrinseca musicalità attraverso la ricerca sonora-vocale che è propria del nostro fare teatrale, mettendoci al contempo in dialogo con le opere musive che hanno ispirato la scrittura del poeta e che tutt'ora popolano le pareti e le volte dei luoghi cultuali di Ravenna, nonché con la pineta di Classe e altri luoghi edenici in cui l’occhio contemporaneo può ritrovare il proprio Paradiso.

 

 

BIOGRAFIA

ErosAntEros nasce dall'unione di Davide Sacco e Agata Tomsic nel gennaio del 2010.

La loro ricerca artistica manipola fonti di varia natura, sperimenta linguaggi espressivi disparati, con l'obbiettivo di agganciare il teatro alla vita e fare dell'immaginazione un’arma per trasformare il reale.

Si sono formati e hanno collaborato con diverse realtà teatrali, tra le quali Teatro delle Albe, Odin Teatret, Fanny & Alexander, Socìetas Raffaello Sanzio, Teatro Valdoca, Motus, Ateliersi.

Si occupano di ideazione e produzione di spettacoli, organizzazione di laboratori e promozione della cultura teatrale. La compagnia da loro guidata è composta da tutte le persone che volta per volta partecipano alla realizzazione dei loro progetti.

Dopo i primi lavori concentrano le proprie ricerche sul ruolo dell’artista all’interno della società contemporanea e sull'interazione tra voce e suono, dando vita agli spettacoli Sulla difficoltà di dire la verità (2014) e Come le lucciole (2015), e al tracciato di laboratori Bagliori di r-esistenza.

Nel 2015 iniziano la relazione con ERT - Emilia Romagna Teatro e producono all'Arena del Sole di Bologna Allarmi!, uno spettacolo sul neofascismo contemporaneo, che si avvale della collaborazione con il drammaturgo Emanuele Aldrovandi e debutta a VIE festival 2016.

La loro dedizione a un teatro impegnato che non rinuncia al valore estetico della forma prosegue l'anno successivo con 1917, uno spettacolo poetico-musicale dedicato alla Rivoluzione d'Ottobre creato su commissione di Ravenna Festival 2017, con il Quartetto Noûs e la consulenza letteraria del prof. Fausto Malcovati.

 

Da sempre portano avanti una forte relazione con l’Università di Bologna, in particolare con il Centro di promozione teatrale La Soffitta e il prof. Marco De Marinis.

Dal 2012 al 2014 sono stati soci di E-production, condividendo la direzione artistica del festival Fèsta e della stagione Ravenna viso-in-aria del Teatro delle Albe.

Dal 2013 sono entrambi guide del progetto di laboratori teatrali non-scuola del Teatro delle Albe.

Dal 2016 sono resident coworker presso CRE.S.CO (Creative Social Coworking) del Comune di Ravenna.

©Copyright Valli del Natisone - Through Landscape | All Rights Reserved /// Privacy /// Graphic designer francescocotroneo.it